News ed Eventi › News

TI PRESENTIAMO ANTON. HA BISOGNO DI TE!

Stampa questo articolo  Scarica il PDF di questo articolo  Invia questo articolo  Facebook  Twitter


Qualche tempo fa, ci ha contattati una volontaria di una Fondazione benefica in Russia mandandoci questo messaggio:



Conosco un bimbo farfallina di 10 mesi che si chiama Anton. La sua storia è cosi triste che mi ha spezzato il cuore.. Lui è stato abbandonato da tre genitori: dai genitori biologici e dalla madre surrogata. Anton è nato, infatti, da una madre surrogata, che fu pagata da una coppia anonima. Sono nati due bambini gemelli. Il fratello sano di Anton fu recuperato da una baby-sitter mandata dai genitori su un jet privato e Anton fu rifiutato e partì verso uno degli ospedali di Mosca. Uno dei volontari della fondazione lo ha trovato per caso. Il personale dell’ospedale per tanto tempo non sapeva come curarlo, perchè nessuno poteva diagnosticare la sua malattia. Oltre ai suoi sintomi lui era sottopeso; ha anche sofferto polmoniti multiple e fu bendato con garze generiche e non con quelle antidolorifiche. Il suo medico curante si meraviglia di come lui abbia potuto sopravvivere dopo tutte queste cure sballate. La fondazione ha chiamato il pediatra, che gli ha diagnosticato EB e ha assunto un'infermiera personale. Ma Anton non può, comunque, rimanere in ospedale per sempre. Tra qualche tempo dovrà andare in orfanotrofio, dove nessuno potrà curare le sue ferite con tanta attenzione e lui non potrà probabilmente sopravvivere. L’unica strada è trovare una buona famiglia per Anton. Ho letto con attenzione tante storie di famiglie con bambini EB, ma tutti hanno dei genitori, parenti che gli vogliono bene. Il cuore si spezza a vedere Anton combattere contro il suo dolore da solo. Nessuno lo portato fuori per fare una passeggiata, nessuno lo prende in braccio spesso. Giorno dopo giorno Anton passa molto tempo nel suo lettino tutto bendato e fasciato per non danneggiare sé stesso e sognando di affetto… In Russia questa malattia è sconosciuta, lo stato non fa sostegno alle famiglie con bambini farfalle. Ce ne sono pochi in Russia e tutti fortunatamente hanno i genitori. Per questo abbiamo deciso di trovare una famiglia per Anton all’estero. Io ho preparato questa lettera da mettere sul vostro sito Debra per chiedere del vostro aiuto, dell’ aiuto di tutta la comunità d’EB: per favore aiutateci a trovare una famiglia!!!

Anton è nato nel gennaio del 2010, è biondo dagli occhi grigi. E' intelligente, brillante, calmo e incredibilmente paziente. A lui è stata diagnosticata EB distrofica dai dottori russi. Ma per fortuna tutti gli organi interni non sono danneggiati. In generale Anton è molto amichevole. Incontra sempre con un bel sorriso tutti gli adulti che entrano nella sua stanza. E questo nonostante il dolore che gli adulti gli provocano ogni giorno facendo delle dolorose medicazioni quotidiane. E così Anton grida e piange per il dolore fastidioso e terribile, nonostante la sua capacità di mantenersi paziente. E benché le infermiere cerchino di fare tutto il possibile, la loro cura è solo una cura formale. Questa cura formale uccide, anche se è molto buona. E noi tutti sappiamo che non c'è nessun posto migliore di una casa … Ahimé, la vita del bimbo sarà piena di dolore e sofferenza, fintanto che non troverà dei genitori.

 

A questi link potete trovare tutte le informazioni aggiornate sul piccolo Anton:
 

Come aiutare Anton

Foto di Anton

Adozione


Questo è Anton, un bellissimo Farfallino che cerca una famiglia e tanto amore….


Per info:
[email protected]

 

Grazie!!!

DEBRA Italia Onlus